Gabigol e Kondogbia: futuro ancora in Serie A o all'estero?

Tra le protagoniste del calciomercato di gennaio vi sarà sicuramente l'Inter, la quale sarà impegnata prima di tutto a sfoltire la rosa. E due dei nomi più gettonati per lasciare Appiano Gentile sono quelli di due giocatori che nelle intenzioni della società dovevano costituire i simboli del nuovo corso interista, ovvero Gabigol e Kondogbia.

Chi segue la Serie A ritiene che il concretizzarsi di queste due operazioni certificherebbe il fallimento del progetto dei nuovi proprietari dell'Inter, almeno per ora: quello che risulta certo è che la società, se i due giocatori non dovessero riuscire ad imporsi in queste ultime partite prima della sosta natalizia, dovrà prendere una decisione per non far svalutare troppo un patrimonio tecnico che finora ha reso decisamente al di sotto delle aspettative (come il caso del francese) o che non ha ancora avuto modo di esprimersi (come nel caso di Gabigol).

Gabigol potrebbe partire a gennaio

Quando Gabigol è arrivato si pensava che il brasiliano avrebbe presto calcato i campi di Serie A. Le cose, come tutti sanno, sono andate in modo decisamente diverso, perchè il giocatore non ha praticamente mai trovato spazio e questa situazione ha finito per spazientire anche l'agente, il quale qualche settimana fa ha cominciato a paventare la possibilità di una cessione addirittura a titolo definitivo, costringendo l'Inter ad una repentina smentita.

L'idea della società, per cui il giocatore è fondamentale in prospettiva, risulta quella di mandare il giocatore in prestito, preferibilmente in qualche società medio-piccola di Serie A, in modo di dargli modo di crescere e di imparare con calma a conoscere il calcio italiano in una piazza senza troppe pressioni. Le idee sul tavolo, se il giocatore dovesse rimanere in Serie A, sono essenzialmente due, ovvero il Genoa di Juric e il Bologna di Donadoni.

La prima opzione potrebbe concretizzarsi però solo nel caso in cui il Genoa si privi di Pavoletti, che appare in procinto di andare al Napoli, mentre il Bologna sembra interessato alla possibilità di avere il brasiliano in prestito per poter avere un ricambio a Destro e maggiore concorrenza in avanti. Sembra invece definitivamente tramontata l'ipotesi Empoli: mandare un giocatore che ha bisogno di ambientarsi in Serie A in una formazione che lotta per non retrocedere non sembra una buona idea alla dirigenza dell'Inter, anche se qualcuno ha giustamente ricordato il caso di Recoba, che quando fu mandato in prestito al Venezia fece letteralmente faville, giocando probabilmente la sua migliore stagione in Serie A dal punto di vista della continuità.

Se alla fine al brasiliano non dovesse essere trovata una sistemazione in Serie A, ecco che allora potrebbero anche aprirsi le porte di un prestito all'estero: in questo caso la destinazione più probabile sarebbe la Liga.

Per Kondogbia possibile una cessione a titolo definitivo

Chi potrebbe dire addio all'Inter e alla Serie A in modo definitivo è Kondogbia, che dopo aver fallito con De Boer non ha convinto nemmeno Stefano Pioli, il quale lo sta utilizzando molto più dell'olandese senza però essere ripagato con prestazioni che giustifichino la spesa di 40 milioni di euro fatta in estate.

La destinazione più probabile al momento appare essere il Chelsea di Conte: il tecnico italiano è convinto di poter rigenerare il giocatore e ha chiesto informazioni alla società milanese. Il problema è il prezzo del cartellino, perchè l'Inter è disposta a prendere in considerazione proposte che siano uguali o superiori ai 25 milioni di euro, una cifra che al momento il Chelsea non sembra disposto a sborsare. Tuttavia sono attesi sviluppi nelle prossime settimane e quel che appare certo è che il francese dirà presto addio alla Serie A e a Milano.

Fonte: sport.sky.it/calcio/serie-a/home.html